Naked Smoky Urban Decay review e swatches

 
In questo nuovo articolo voglio parlarvi di una nuovissima uscita firmata Urban Decay.

Udite, udite ho comprato la bellissima palette Naked Smoky! A settembre o verso ottobre dovrebbe essere reperibile negli store Sephora, ma se avete fretta come me di provarla la trovate sul sito italiano dell'azienda (clicca QUI).



PACKAGING
Il packaging della palette è di plastica dura color grigio sfumato con il nero e per rappresentare lo "smoky" che caratterizza questa nuova Naked hanno creato delle trasparenze nella plastica, mentre il logo della Urban Decay e la scritta "Naked" sono grigie lucide.



All'interno della palette troviamo un pennello a doppia punta: da una parte abbiamo un pennello a penna per applicare il prodotto e dall'altra un pennello per sfumature. Il pennello riprende i colori interni del packaging e le setole sono davvero morbide, probabilmente quello che più preferisco tra quello trovato nella Naked 1 e nella Electric sempre di Urban Decay. 
Ritroviamo come sempre 12 ombretti, ma diversamente questa volta ci sono davvero tanti begli ombretti opachi.



SWATCHES
Questi sono gli swatches di tutti gli ombretti per ricreare fantastici smokey eyes o anche solo un trucco veloce per andare a lavorare o in università! I colori variano molto e sono tutti davvero molto pigmentati e di una cremosità infinita. Il colore alla prima stesura risulta omogeneo, sopratutto gli shimmer e i metalizzati sono facili da applicare.



Divido gli swatches degli ombretti in due gruppi: opachi e shimmer/metalizzati così da poterveli mostrare meglio e identificare i nomi di ognuno.





Da sinistra troviamo High, Dirtysweet, Radar, Armor e Slanted; i primi tre sono ombretti shimmer che vanno dai rosati ai ramati e sono perfetti come punto luce nell'angolo interno o sotto l'arcata sopraccigliare oppure da utilizzare per dare luce ad uno smokey eyes scuro. 
Gli ultimi due sono due grigi metalizzati; questi due ombretti sono davvero originali in una Naked perchè di solito troviamo sempre colori rosati e dorati invece questi sono particolari e perfetti da utilizzare con un ombretto nero, viola, blu o grigio scuro.




Da sinistra abbiamo Dagger, Black Market, Sholder, Password, Whiskey, Combust e Thirteen
Questa è la parte che amo di più di questa palette ed è anche quella più innovativa di Urban Decay cioè l'introduzione di più ombretti opachi
Tutti questi che vedete sono mat ad alta pigmentazione e risultano morbidi da applicare e sfumare sulla palpebra. Possono essere utilizzati nella piega dell'occhio come ad esempio Dagger, Password e Whiskey che sono rispettivamente un grigio scuro, un color tortora e un marrone caldo; poi abbiamo colori per ricreare sfumature esterne e per allungare l'occhio come Black Market e Sholder. Il primo è un nero intenso (ancora di più di quello della Naked 1 e della 2) mentre il secondo è un bellissimo viola con leggeri riflessi dorati. 
Sholder è il meno opaco di tutti ma non mi sento di identificarlo come shimmer, piuttosto come un metalizzato. 
Infine abbiamo Combust e Thirteen che sono rispettivamente un rosato e un bianco da applicare per dare luce nella parte iniziale dell'occhio o da usare sempre sotto l'arcata sopraccigliare. Thirteen è l'ombretto che mi rendeva più dubbiosa e invece è molto pigmentato ed omogeneo.



Se vi può interessare ho ricreato un make up in perfetto stile "Smoky" utilizzando da questa palette gli ombretti Dirtysweet, Whiskey, Password, Black Market e Thirteen. Nel video sono inseriti tutti gli swatches di questa fantastica palette!


 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...